SBARRE DI BENEDIZIONE

IL DONO DI DIO A SE STESSO
26/06/2017
L’ALPINISTA
27/06/2017

È lunedì mattina, piena di energia esco di casa, salto sulla mia bicicletta e vado a scuola. Pedalo duro mentre la mia mente è già al lavoro. Tuttavia, i miei pensieri sono interrotti quando sento un suono familiare.

Non è la chiesa, né la campanella della scuola, ma i campanelli d’allarme del vicino passaggio a livello. Vedo alcune luci lampeggianti, oltre a due sbarre a strisce bianche e rosse che si abbassano. Un po’ infastidita, salto giù dalla bicicletta e aspetto davanti al passaggio a livello. Con impazienza, i miei occhi vagano da sinistra a destra. Eccomi, brontolando a me stessa per il cattivo tempismo, dovendo attendere il passaggio dell’intero treno e l’apertura delle sbarre. Nel frattempo, mi guardo intorno. Ci sono autisti frustrati che hanno spento il motore delle loro automobili, escursionisti che hanno interrotto la loro passeggiata mattutina e altri ciclisti che si sfogano per la perdita di tempo prezioso. Tutti vogliono proseguire il viaggio il più presto possibile.

Mi rendo conto che l’attesa davanti alle sbarre chiuse non è una perdita di tempo, ma esse sono lì per proteggermi dall’essere colpita dal treno in corsa. La maggior parte dei passaggi a livello utilizzano dispositivi di allarme, come la croce di Sant’Andrea, luci lampeggianti, sirene e sbarramenti. Purtroppo, automobilisti e pedoni spesso ignorano questi avvertimenti, cercando di raggirare le sbarre abbassate o accelerando per battere il treno in arrivo, a volte con conseguenze fatali.

Forse sei ad un passaggio a livello personale nella tua vita, con le sbarre chiuse e ti stai lamentando per il cattivo tempismo. Ti chiedi perché Dio lo ha posto nella tua vita, quando Egli ti ha chiaramente mostrato la direzione che vuole che tu prenda. Invece di lasciarti andare, lamentarti o adirarti, forse dovresti considerare che il suo scopo può essere semplicemente che tu ti fermi, aspetti, acquisisci conoscenza, comprendi la situazione, ti guardi intorno, e prosegui quando è il momento giusto.

Egli vuole anche proteggerti da circostanze ed eventi che ti colpirebbero come un treno in corsa. Allora ti renderai conto che il passaggio a livello chiuso non sono sbarre di limitazione, ma di benedizione. “Fermarti e considera le meraviglie di Dio.” (Giobbe 37:14)

MDF